VIDEO

COME CREARE L'OUTFIT PERFETTO PER I NOSTRI VIDEO

8 APRILE 2020

In epoca di pandemia da Coronavirus l’uso dei social media cresce in Italia del 30 percento (dati aggiornati al 15 marzo, fonte InTime Condivido per comunicare).

Le persone sono costretta a stare in casa per via del lockdown e questi strumenti aiutano a tenersi informati. Ma non solo!


I social diventano sempre di più uno strumento di lavoro.

In tantissimi, attrezzati di smartphone, si sono improvvisati video maker iniziando a creare contenuti video per promuovere la propria attività lavorativa sulle diverse piattaforme social da Instagram a Youtube.

Attenzione però, non è così semplice come sembra!

Non basta armarsi di buona volontà e di smartphone per riuscire da subito a creare dei video contenuti validi e riuscire a catturare l’attenzione delle persone che sono dall’altra parte dello “schermo”.

Partiamo da questo presupposto: la telecamera (fissa o del nostro smartphone) amplifica tutto, rende tutto molto molto più evidente.

Siamo incerti nell’esposizione? Si percepirà. Stiamo leggendo quello che dovremmo dire? Si capirà. Abbiamo uno sfondo “sporco”? Distoglierà l’attenzione. Siamo vestiti male o non con i colori adatti a noi e a quello che stiamo dicendo? Chi vi guarda percepirà che “c’è qualcosa che non va” e deciderà di guardare qualcos’altro.


È necessario quindi avere capacità comunicative molto elevate e prestare attenzione ad ogni minimo dettaglio.

In video, come dal vivo del resto, conta COSA dici ma anche COME lo dici. E conta anche cosa vedono le persone MENTRE lo dici.

Il modo in cui appari in un video è una scelta totalmente strategica, che non ha NULLA a che vedere con il tuo gusto personale. Nulla deve essere lasciato al caso.

Se l’obiettivo del tuo video è coinvolgere il tuo pubblico,

devi scegliere l’outfit adatto che ti aiuti

a raggiungere quell’obiettivo.

Punto di partenza fondamentale: tutto ciò che indossi deve trasmetterti sicurezza e farti sentire a tuo agio, altrimenti il tuo disagio si noterà.

Impara a far parlare la tua immagine e lei parlerà benissimo di te.

Ma da dove si inizia?


Nella definizione della nostra immagine, una delle domande che dobbiamo farci è: “Chi è il mio target? Che tipo di persone voglio raggiungere? Che caratteristiche hanno queste persone?”

Una volta definito questo, ecco altri suggerimenti utili da seguire.

  1. Usiamo i colori giusti!

Qui entra in campo la nostra amata Armocromia ed il “potere dei colori” di cui abbiamo già parlato ampliamente. Trovi le info nel blog, nei nostri video e nel Corso Online di Armcromia. La cosa importante è che siano adatti alla situazione, al messaggio che vuoi esprimere e al target che devi raggiungere.

Corso di

Armocromia Livello 1

by Alessandra Boaro

2.Cosa non indossare

  • vestiti ampi che ci fanno sembrare più larghi di ciò che siamo nella realtà! T-shirt, camicie, pantaloni, giacche, abiti devono essere della nostra misura. Alla telecamera o allo smartphone non sfugge nulla, nemmeno al vostro viewer potrà sfuggire che quell'abito è troppo corto o che quella camicia è troppo stretta.
  • linee orizzontali, perché oltre a dare fastidio all'occhio di chi visualizza il video, tendono ad allargare la nostra figura, facendoci apparire più larghi di quello che siamo;
  • tessuti che si stropicciano facilmente, come il lino, che apparirà tutto rovinato allo schermo;camicie di seta devono essere usate con moderazione perché tendono a “graffiare” e potrebbero dare problemi di suono mentre ci muoviamo;
  • abiti troppo fashion e del momento, a meno che non ci occupiamo di moda. Indossare l'abito più trendy del momento può facilmente far risultare un video già datato a distanza di poco tempo;
  • abiti con stampe di grandi dimensioni o con forme geometriche "ingombranti". Il nostro pubblico sarà più attratto dalle stampe che da quello che diciamo;
  • gioielli troppo brillanti, orecchini o collane troppo grandi, bracciali che fanno rumore mentre parliamo.

3.Cosa indossare:

  • abiti dallo “stile classico”, che seguono la nostra figura;
  • tagli e stampe semplici ed eleganti. Questi non faranno mai sembrare il video datato;
  • abiti che mantengano la piega e siano confortevoli sia quando siamo seduti sia quando siamo in piedi;
  • abiti con colori soft e tinte non troppo accese, per non distogliere l'attenzione da quello che diciamo. Rossi, gialli, verdi troppo accesi possono dare fastidio e risultare sgradevoli all'occhio;
  • le tonalità neutre e ricche come i colori beige, verde oliva, marrone caffè e cioccolato, grigi sfumati, bronzo, oro o colori pastello (a condizione che siano accoppiati con un colore più luminoso e che siano nella nostra palette) risultano molto apprezzate;
  • se amiamo i colori più vivaci (senza esagerare) via libera al rosso magenta, al giallo lime, al viola ametista, al verde smeraldo, all'arancio mandarino, al blu zaffiro e al topazio che appaiono fantastici sullo schermo;
  • giochiamo con i contrasti. Se abbiamo capelli scuri, indossiamo una parte superiore chiara e viceversa se abbiamo capelli chiari, sempre nella nostra palette.

Indipendentemente da ciò che scegliamo, ricordiamoci di controllare come appariamo sullo schermo prima di girare il video.

Controlliamo inoltre che i colori funzionino bene con il background, cioè con lo sfondo che abbiamo scelto: non dovrebbero né fondersi né contrastarsi.


Il make-up giusto ci può aiutare e può far apparire il nostro viso migliore.

Proviamo a fare un video di test e vedremo che a volte la luce naturale o artificiale mette in evidenza la fronte lucida o altri punti del volto.Per le donne meglio non indossare rossetti con colori troppo forti o troppo lucidi, meglio optare per un make-up dalle tinte naturali;


Portate gli occhiali? Attenzione! Potrebbero riflettere la luce e dare fastidio o creare ombre. Ci sono degli spray in commercio che lucidano le lenti e creano una pellicola che le opacizza, ma se riuscissimo a girare con le lenti a contatto o senza gli occhiali, sarebbe meglio. I vetri impediscono al pubblico di vedere gli occhi e indeboliscono il contatto visivo.

Ricorda:

il make-up, il guardaroba e i capelli devono essere sempre in ordine e adatti al messaggio che vogliamo esprimere.

Ora che conosciamo le tecniche per apparire al meglio, non resta che metterle in pratica per interpretare e diventare la versione migliore di noi stessi.

Solo così riusciremo ad ottenere tutto quello che vogliamo, come disse la “nostra cara amica” Edith Head.

SCRITTO DA

Alessandra Boaro

CEO & FOUNDER STYLE FOR SUCCESS

Responsabile della creazione di programmi di formazione adatti a tutti i contesti in cui il tema centrale è la relazione fra le persone. In carico della pianificazione dei corsi, della ricerca e dello sviluppo di nuove metodologie di formazione, di individuare i migliori trainer sul mercato per gli specifici settori di appartenenza.Collabora attualmente, in qualità di consulente, con brand della moda e del lusso.

Alessandra Boaro